Ora è razzista regalare frittelle ai bimbi italiani

Condividi!

L’ultima emergenza ‘razzismo’ è il consigliere mantovano di FdI che regala frittelle – sue – ai bambini. La sua colpa? Regalarle solo ai bambini italiani:

Regala frittelle solo ai bimbi italiani, sinistra protesta

Ripetiamo: regalare cose proprie, non andare a rubare ai bambini straniere le loro frittelle.

Un’iniziativa innocua, a favore della propria gente, trasformata dai media di distrazione di massa in gesto ‘discriminatorio’.

Roba da matti. Addirittura, contro di lui, è intervenuto il suo stesso partito, dalla Meloni in giù, Meloni che ha minacciato provvedimenti. Perché voleva distribuire frittelle gratis ai bambini italiani: anatema! Si convochi il sinedrio e si processi l’apostata.

Meloni contro frittelle a bimbi italiani, minaccia provvedimenti

Che poi è l’estensione di quello che avviene in ambito familiare: e i propri connazionali sono una famiglia estesa. Qualcuno grida alla discriminazione perché un papà compra le frittelle al figlio e non ai figli degli altri? E allora perché, se qualcuno le compra per coloro coi quali condivide sangue, cultura e terra?

Il prossimo passo di questo delirio quale sarà, definire discriminatorio non darla all’africano di passaggio ma solo al proprio fidanzato? Non concedere ai migranti lo ius primae noctis su tutte le donne italiane che si sposano?

Se è discriminatorio regalare le proprie frittelle a chi si vuole, allora tutto è discriminatorio. E quelli di destra che si sono agitati, ci spieghino cosa significa, per loro, ‘prima gli italiani’.

Eppure, non abbiamo udito grida di scandalo, quando qualcuno ha fatto questo:

Befana, Vescovo distribuisce giocattoli: esclusi bimbi italiani

Dove eravate?




Un pensiero su “Ora è razzista regalare frittelle ai bimbi italiani”

Lascia un commento