Sociologo svela: “E’ jihad sessuale, sono qui a caccia di donne”

Condividi!

Il sociologo ed economista Gunnar Heinsohn , che insegna presso la scuola NATO a Roma, ha dipinto un quadro fosco in una recente intervista alla Neuen Zürcher Zeitung quello che sta accadendo e quello che accadrà ai cittadini europei in un futuro molto prossimo.

VERIFICA LA NOTIZIA

E’ stato nel Califfato, e ne ha tratta una visione del nostro futuro cupa, con l’arrivo dei profughi.  Ha assistito a stupri di massa di donne yazidi e cristiane, al traffico di donne tra i giovani combattenti, la decapitazione di uomini europei, e più e più volte alla proclamazione diretta ai kuffar, i miscredenti: “le vostre donne saranno le nostre puttane, i vostri figli nostri schiavi!

L’analisi di Heinsohn è interessante. Le motivazioni che spingono i cosiddetti profughi (al 90 per cento giovani maschi) a lasciare la Siria e gli altri Paesi islamici sono diverse da quelle che ci raccontano: la carenza di donne. La loro, dice in sostanza, è una jihad sessuale.

La società occidentale si basa sul matrimonio monogamo, questo la rende equilibrata e pacifica: ogni uomo ‘ottiene’ la sua donna. Nelle società islamiche non è così, vige la poligamia: il maschio dominante (per qualsiasi motivo, ricchezza o brutalità) prende più moglie. Questo restringe la quantità di donne a disposizione, lasciando orde di maschi islamici in quella che Heinsohn  definisce ‘modalità caccia-e-saccheggio permanente‘.

In altre parole: quando un centinaio  uomini dominanti hanno ciascuno quattro mogli, poi ci sono trecento uomini lasciati a mani vuote.

Quindi non è la guerra, ma la mancanza di donne nel proprio paese che ha spinto questi giovani in Europa.  Quindi, dice il sociologo, dobbiamo prepararci a “ migranti aggressivi, con interessi primari di base, tanto tempo a disposizione e che, molto ben collegati tra di loro con gli smartphone, vanno a caccia di femmine nelle loro vicinanze, che a loro volta, non possono difendersi e sono lasciate senza protezione“.

Questi uomini di cultura servono in Europa.

L’articolo originale è in tedesco, qui una traduzione quasi integrale in inglese.




2 pensieri su “Sociologo svela: “E’ jihad sessuale, sono qui a caccia di donne””

  1. se gli italiani decidono di subire senza reagire, allora mi unirò anch’io alla jihad sessuale. sono pronto a combattere per estirparli tutti dalla faccia della terra (lo farei con grande gusto, che hitler al confronto sarebbe considerato uno scolaretto), ma se il popolo decide di non lottare, non mi resta che salvare la pelle e passare dalla parte dell’invasore. non si può lottare per difendere chi non vuole difendersi.

Lascia un commento