Comuni PD firmano un patto ‘salva-migranti’

Condividi!

Un accordo per andare oltre le prescrizioni fissate dal Decreto Sicurezza del Governo, una sorta di patto ‘mantieni-migranti’. È stato firmato nel Bolognese tra i sindaci dell’Unione Valli del Reno, Lavino e Samoggia, (un territorio di circa 120mila persone) e Cgil, Cisl Uil. I punti principali prevedono la costituzione di un albo per l’iscrizione anagrafica (illegale) di tutti i richiedenti asilo, la garanzia per questi ultimi di accedere a corsi di formazione professionale e l’apertura di un dialogo con soggetti privati per permettere ai migranti l’apertura di un conto corrente anche con il solo permesso di soggiorno. In pratica una sorta di ‘secessione bolognese’.

VERIFICA LA NOTIZIA

Al di là dell’ovvio fanatismo del PD, c’è anche altro. Continuando a foraggiare l’accoglienza, foraggiano anche il partito attraverso le Coop che di accoglienza si occupano. Ovviamente, usando i soldi dei contribuenti.

Ora non avete scelta: anche il voto locale è un voto politico.




Vox

Un pensiero su “Comuni PD firmano un patto ‘salva-migranti’”

Lascia un commento