Profugo la trascina in centro d’accoglienza e la stupra

Condividi!

L’immigrato ha incontrato la sua vittima, una giovane donna di 35 anni, in un bar di Hannover, l’ha stordita con un sedativo nel drink, poi l’ha condotta nel centro di accoglienza che lo ospitava, e lì, l’ha stuprata.

VERIFICA LA NOTIZIA

L’allarme è scattato dopo che la donna, quando era ancora al bar, aveva chiamato al telefono suo marito per avvisarlo che stava per rincasare, per poi scomparire. Una volta giunti nel centro di accoglienza, il richiedente asilo ha costretto la vittima ad avere rapporti orali e sessuali. La donna, ancora stordita, è riuscita a guggire mezza nuda per poi essere soccorsa.

Il Tribunale di Hannover ha condannato il richiedente asilo ad appena 16 mesi di reclusione per aggressione e violenza sessuale. L’immigrato è un 29enne iracheno.




Lascia un commento