Giornale sinistra: nessuna differenza tra eterosessuali e zoofili

Condividi!

Secondo il giornale progressista francese Le Monde, la normalità non esiste. Nessuna differenza morale ed etica tra il maschio eterosessuale e lo zoofilo. E’ il risultato inevitabile della ‘normalizzazione’ dell’omosessualità.

Poi hanno corretto con ‘poliamorosi’, che è la stessa cosa con un po’ di zucchero:




3 pensieri su “Giornale sinistra: nessuna differenza tra eterosessuali e zoofili”

  1. No, no. Questa è l’avanguardia dello sdoganamento della pedofilia. Stanno utilizzando gli stessi metodi di comunicazione che si utilizzavano negli anni 60 per promuovere l’omosessualità ma con finalità diverse. La Mazaurette non sono sicuro sia ebrea ma bazzica la figlia di Attali e compagnia e scrive su temi cari all’agenda “globalista” su pubblicazioni come minimo sospette.

    1. Siamo sulla “buona” strada. In fin dei conti basterebbe una leggina, vero?
      Così come per la droga libera e l’eutanasia.
      Quei “diritti” ci vengono concessi. La sovranità no, ovvio. Quella è per popoli liberi.

    2. Mi scusi, ma che differenza farebbe il fatto che la Mazaurette sia o meno Ebrea?
      Per favore, lasciamo il razzismo ai nostalgici veterocomunisti, a chi ha osannato Stalin, Mao Tsedong, Fidel Castro, Pol Pot e tutti gli altri tiranni rossi che hanno direttamente provocato la morte di decine di milioni di loro sudditi.
      O si vuole forse mettere sul loro stesso piano?

Lascia un commento