Slovenia contro Salvini: “Basovizza non è Auschwitz”

Condividi!

Dopo avere attaccato Tajani perché, secondo loro, avrebbe rivendicato, come sarebbe giusto fare, Istria e Dalmazia (Tajani!!!, che non rivendica nemmeno il bagno di casa sua), il governo sloveno attacca anche Salvini per le parole pronunciate ieri durante la cerimonia alla foiba di Basovizza.

VERIFICA LA NOTIZIA

Il ministro dell’Interno aveva fatto uno scontato parallelo tra “i bambini morti ad Auschwitz e i bambini morti in Basovizza”.

Parole che il presidente sloveno Borut Pahor ha definito “inaccettabili” in una lettera indirizzata a Sergio Mattarella. Ma a Porta a Porta Salvini ha replicato con durezza: “Non capisco perché il premier sloveno abbia protestato per le mie parole, ma io non credo che un bambino morto per mano di un nazista sia diverso da uno morto per mano di un comunista”.

Vedo un esercito marciare verso Fiume e Pola. Non oggi. Ma lo vedo.




Un pensiero su “Slovenia contro Salvini: “Basovizza non è Auschwitz””

Lascia un commento