Padova, uomo bruciato in quartiere multietnico

Condividi!

Ucciso a coltellate e dato alle fiamme.
La vittima è un indiano irregolare di
40 anni che viveva a Padova.

Per il delitto, interrogati per ore, ma
senza alcuna accusa nei loro confronti,
due uomini con permesso di soggiorno:
un pachistano di 39 anni e un indiano
di 36, quest’ultimo viveva assieme alla
vittima al piano terra di un palazzo
suddiviso in 40 appartamenti, nel quar-
tiere Arcella della città veneta, tutti
abitati da famiglie di varie etnie. Il
112 è stato chiamato perché era in cor-
so una lite.L’arma non è stata trovata.

Come ha detto giorni fa il vescovo di Padova: Dio ama l’Arcella. Ma non ci vive.




2 pensieri su “Padova, uomo bruciato in quartiere multietnico”

  1. Vorrei solo far notare che l’Arcella e’ il quartiere di Padova dove e’ morto s.Antonio.Infatti c’e’ una chiesa che ,sul modello della Porziuncola,ingloba una chiesetta dell’epoca di s.Antonio.Antonio era portoghese e io sogno una ‘reconquista’dell’Arcella.

Lascia un commento