Massacra neonata e la lancia contro militari, fermata Rom

Condividi!

Arrestata a Santa Teresa di Riva (Messina) una zingara rumena di 38 anni che stava picchiando con ferocia la figlioletta di soli 13 mesi.

VERIFICA LA NOTIZIA

E’ avvenuto lo scorso venerdì, intorno alle 14 in mezzo alla strada.

In molti, richiamati dal pianto disperato della piccola, hanno contattato le autorità per segnalare l’episodio.

All’arrivo dei militari, la rumena ha dato in escandescenze. Dopo aver insultato e preso a sputi gli uomini dell’Arma, ha afferrato la figlia che si trovava nel passeggino e l’ha scagliata contro di loro. Questo sono i figli per ‘loro’: armi da utilizzare contro di noi, quasi sempre in senso metaforico, a volte, pratico.

La nomade senza fissa dimora è finita in una cella di sicurezza in attesa del giudizio direttissimo. La figlia è stata trasportata al pronto soccorso pediatrico del policlinico di Messina per dei controlli e successivamente affidata alle cure dei servizi sociali.




Lascia un commento