Sanremo, Di Maio: “Anno prossimo solo televoto”

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
“Più che sulle canzoni preferite di ognuno, vedo che c’è un gran dibattito sul vincitore di Sanremo perché la giuria, composta da critici musicali del ‘calibro’ di Beppe Severgnini, e la sala stampa hanno totalmente ribaltato il risultato del televoto. Non ha vinto quello che voleva la maggioranza dei votanti da casa, ma quello che voleva la minoranza della giuria, composta in gran parte da giornalisti e radical chic. E qual è la novità? Questi sono quelli sempre più distanti dal sentire popolare e lo hanno dimostrato anche nell’occasione di Sanremo”. Lo scrive su Facebook il vicepremier Luigi Di Maio in un post in cui svela che la sua canzone preferita del Festival è stata ‘Abbi cura di me’ di Simone Cristicchi, e attacca la ‘truffa’ della giuria che ha fatto vincere l’ultimo e non Ultimo.

“Faccio i miei complimenti a Mahmood, a Ultimo e a tutti gli altri. E ringrazio Sanremo perché quest’anno ha fatto conoscere a milioni di italiani la distanza abissale che c’è tra popolo ed ‘élite’. Tra le sensibilità dei cittadini comuni e quelle dei radical chic. Per l’anno prossimo, magari -auspica il leader del M5S-il vincitore si potrebbe far scegliere solo col televoto, visto che agli italiani costa 51 centesimi facciamolo contare!”.

Ok, Sanremo è un carrozzone, ma quello che hanno voluto rappresentare rovesciando in modo arrogante la volontà popolare, è qualcosa che va oltre le canzonette. Fosse una cosa seria, il risultato andrebbe ribaltato.

Mahmood è, suo malgrado, il più odiato ‘vincitore’ del Festival.




Un pensiero su “Sanremo, Di Maio: “Anno prossimo solo televoto””

Lascia un commento