Milano, ondata di auto incendiate: Sala festeggia Mahmood

Condividi!

Milano sempre più simile alle banlieus parigine, con immigrati di seconda generazione nati e cresciuti in loco che vandalizzano la città: è la Milano di Mahmood

E’ toccato anche a Vincenzo Sofo, esponente della Lega.

VERIFICA LA NOTIZIA

Nella notte di venerdì la sua auto è stata incendiata a Milano: «Questa è la mia auto oggi. Carbonizzata da vandali che, nonostante le denunce inascoltate della Lega e del suo capogruppo in Municipio 6 di Milano Piermario Sarina, da giorni bruciano auto e compiono vandalismi per i quartieri Giambellino, Lorenteggio, Washington. Ora, caro sindaco Sala, prima di tornare sui media a raccontare quanto sia sicura Milano, magari rimborsa i cittadini dei danni subiti dalla tua disattenzione per il territorio».

«Non ho pensato certo a una ritorsione a sfondo politico nei miei confronti – sottolinea Sofo – Semplicemente, si fa per dire, di essere vittima di uno dei numerosi atti vandalici che si stanno verificando nel quartiere. Alcune persone hanno dato fuoco ai cassonetti sul marciapiede e da qui sono bruciati anche la mia macchina e almeno un altro scooter. Ci sono stati diversi danni».

«Il problema sicurezza nella zona è accentuato dalla presenza dei cantieri della metro e delle relative barriere. Si creano in questo modo aree nascoste, buie e poco controllabili. Molte donne evitano di passare di lì per paura. Queste sono situazioni che meritano un’attenzione maggiore da parte del sindaco che però non arriva».

Sarina, capogruppo del Carroccio in Zona 6, completa il quadro generale: «È da circa un anno e mezzo che nell’area tra Giambellino e Lorenteggio si verifica il fenomeno della auto incendiate. Anche 3 o 4 per notte, in tutto almeno una quindicina». L’ultimo episodio, prima di quello che ha colpito Sofo, si è verificato alcune notti fa in via Odazio. È andata a fuoco la macchina di un anziano disabile, ora disperato perché non sa come spostarsi. La Lega è all’opposizione nel Consiglio di Zona: «Abbiamo presentato un’interrogazione urgente per sapere se la telecamere che è stata installata in via Odazio funziona e se qualcuno la controlla. Di recente ci era stato detto che questi apparecchi hanno problemi di cablaggio…. In generale abbiamo più volte denunciato il problema e chiesto più telecamere e presidi delle forze dell’ordine nei punti più critici, ad esempio l’area di piazza Tirana. Ma senza ottenere riscontri da parte del Comune».




Lascia un commento