Francia, sindaco Cuneo insiste: “Ue più importante identità nazionale”

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Giorgia Meloni, indignata dal gesto di cui si è reso protagonista il sindaco Pd di Cuneo Federico Borgna, quello di esporre il vessillo francese sul balcone del municipio, attacca: “A Cuneo il Sindaco Pd espone dal balcone del Comune la bandiera francese in “segno di amicizia” dopo la decisione della Francia di convocare l’ambasciatore francese a Roma. Quanto piace agli esponenti della sinistra comportarsi da servi”.

Ma se possibile, il sindaco Pd peggiora la situazione quando cerca di spiegare, dopo avere tolto la bandiera per le proteste: “Il nostro è un territorio che dal punto vista delle affinità culturali ed economiche ha radici comuni con la Francia. E sono radici profonde. Cuneo e Nizza sono gemellate da mezzo secolo. Il 14 luglio 2016 non c’era famiglia cuneese che non avesse conoscenti o parenti lungo la Promenade des Anglais. Il senso di appartenenza all’Unione europea va oltre le identità nazionale e locale”.

Ce ne sarebbe abbastanza per metterlo ai ceppi: l’identità nazionale dopo una mera appartenenza ad un organismo sovranazionale? Vergogna.

E poi: i cuneesi hanno parenti a Nizza perché Nizza è italiana. Ricorda qualcosa Garibaldi?




Lascia un commento