Diamo lavoro agli altri e non agli italiani

Condividi!

Il tasso di disoccupazione nel 2018 si
è fermato al 10,6%, -0,7% in meno sul
2017.Lo rileva l’Istat,evidenziando che
negli ultimi 5 anni “il tasso di disoc-
cupazione è diminuito di 1,5%, tornando
ai livelli del 2012, ma ancora lontano
dal minimo storico del 2007 (6,1%)”.

La crescita media dell’occupazione, nel
2018,ӏ stata dello 0,9%, con un incre-
mento di oltre 200 mila occupati”,por-
tando il tasso di occupazione al 58,5%.
“Dal 2013 è cresciuto di 3 punti, arri-
vando ai livelli più alti del 2008”.Il
13% del totale sono occupati a termine.

Se l’occupazione è ai livelli del 2008, mentre la disoccupazione è ferma ai livelli del 2012, questa discrasia è spiegabile in un solo modo: importiamo disoccupazione. Non diamo lavoro ai nostri, ma a chi viene da fuori.

Che senso ha aumentare gli occupati se i disoccupati non diminuiscono di conseguenza?




Lascia un commento