L’ultima del PD: un albero per ogni clandestino affogato (sono fissati)

Condividi!

A questo punto non è più una questione politica, ma psichiatrica

Un nuovo albero in città per ogni migrante che muore in mare. La bizzarra idea arriva dall’assessore comunale di Reggio Emilia, il PD Mirko Tutino che dice: “Pensiamo a generare un nuovo attivismo verde e a proporre ad esempio nuove piantumazioni per ricordare gli immigrati che muoiono in mare. Sarebbe davvero un segnale importante. A riguardo, propongo quindi di avviare una riflessione con la Consulta del verde, con l’obiettivo di dedicare un nuovo albero per ogni vittima”.

VERIFICA LA NOTIZIA

Oppure un albero per ogni italiano morto impiccato grazie ai governi del PD, compresi quelli del referente politico di Tutino, il dietologo Delrio. Ma anche un albero per ogni neurone nella testa dell’assessore.




Un pensiero su “L’ultima del PD: un albero per ogni clandestino affogato (sono fissati)”

Lascia un commento