Coop in bancarotta, 15 africani sfrattati a Brescia

Condividi!

L’effetto Salvini si abbatte sulle Coop: ora il business immigrazione non rende più: 15 africani ospiti in diversi appartamenti di Mazzano, nel Bresciano, gestiti dalla cooperativa Olinda di Medole saranno sfrattati.

VERIFICA LA NOTIZIA

La coop mantovana aveva preso in affitto tre appartamentini in un condominio della paese bresciano mettendoli a disposizione, per la gioia dei condomini, di 15 richiedenti asilo, tra i 19 e i 23 anni, provenienti da Gambia, Nigeria e Costa d’Avorio, tutti in attesa dell’esito del ricorso in Cassazione contro il rifiuto al permesso.

E’ ridicolo che nigeriani, ivoriani e gambiani possano ancora fare ricorso. Perché il governo non stila una cazzo di lista di Paesi sicuri, come sono quei tre e anche Bangladesh e Pakistan, i cui cittadini non possono chiedere asilo?

Il 31 gennaio la proprietaria degli appartamenti ha notificato lo sfratto per il mancato pagamento di diverse mensilita’ d’affitto. Inoltre, i dipendenti della cooperativa non sono pagati da ottobre mentre da settembre per per il vitto gli ospiti si arrangiano perche’ dalla coop non arriva nulla.

Il crollo degli sbarchi sta mandando in bancarotta il sistema accoglienza spa.




Lascia un commento