Vescovo sta con Salvini: “Prima gli italiani”

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Monsignor Carlo Liberati, emerito nel Santuario di Pompei, sta con Salvini, a cui vaticina un “grande” futuro, perché il ministro dell’Interno, secondo Liberati, è abituato a dire le cose come stanno. Il che, per un consacrato, non può non rappresentare un valore.

Nell’intervista rilasciata al giornale cattolico La Fede Quotidiana, il religioso arriva a sposare la massima ‘prima gli italiani’: “La carità è aperta a tutti, ma bisogna pensare prima agli italiani, ai poveri vicini per arrivare ai lontani. In questa ottica Salvini ha ragione e sono certo che abbia davanti a sé un grande avvenire. Parla col sì quando è sì col no quando è no. E’ un uomo vero, afferma la verità e di questi tempi non mi pare poco”.

Ama il prossimo tuo.

Non è la prima volta che il monsignore sposa le tesi sovraniste:

VESCOVO POMPEI: “CI STANNO INVADENDO, E’ TEMPO DI IMPUGNARE LA SPADA”

Vescovo ribelle: “Basta accogliere o diventeremo tutti islamici”




Lascia un commento