Bimbo strangolato e volontarie molestate, è caos profughi a Partinico

Condividi!

Molesta due operatrici di un centro di accoglienza: arrestato a Partinico. Il nigeriano è stato bloccato dai poliziotti nel corso di un violento tentativo di irruzione nei locali della comunità.

VERIFICA LA NOTIZIA

In quell’immobile il giovane, un nigeriano, voleva fare rientro, dopo esserne stato allontanato a causa di comportamenti aggressivi e per le molestie rivolte alle due operatrici del centro, delle quali si era invaghito. A causa della condotta persecutoria esercitata nei confronti delle dipendenti della comunità, anche mediante l’invio di messaggi, telefonate e pedinamenti, le vittime avevano formalizzato una denuncia.

Lo straniero, colto in flagranza dell’ennesimo episodio molesto, nonché per la reiterazione delle condotte persecutorie, è stato tratto in arresto e dovrà rispondere, anche, dei reati di resistenza e violenza a Pubblico Ufficiale.

Ricordiamo cosa fanno i profughi a Partinico:

Terrore a Partinico, profughi strangolano bimbo italiano: “Ora lo uccidiamo”

Bambino italiano pestato dai profughi a Partinico, tutto confermato

Profughi strangolano bimbo, italiani che reagiscono arrestati a Partinico

#fateliscendere




Un pensiero su “Bimbo strangolato e volontarie molestate, è caos profughi a Partinico”

Lascia un commento