Arrestati 26 spacciatori a Firenze: tutti immigrati

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Smantellata la centrale dello spaccio ai giardini della Fortezza da Basso di Firenze: tra sabato e martedì gli agenti hanno eseguito una serie di arresti nei confronti di 26 cittadini stranieri accusati di detenzione illecita e spaccio di eroina, hashish e marijuana.

Lo scorso 23 settembre una giovane studentessa di appena 21 anni aveva perso la vita dopo aver acquistato una dose letale di eroina proprio in quel parco.

Rinunciando temporaneamente alle loro identita’, i poliziotti sotto copertura si sono calati nella parte di potenziali tossicodipendenti; una volta agganciati dallo spacciatore di turno e ricevuta l’offerta di droga, hanno acquistato modiche quantita’ di stupefacente al solo fine di acquisire elementi di prova, come previsto dalla legge.

Pensate, mesi e mesi di indagine per provare quello che è già chiaro a tutti. Così perdiamo tempo, invece di attuare il metodo Duterte-Bolsonaro.

Tutto si è concluso sabato scorso in un parcheggio sulla A1, dove i trafficanti di droga sono stati circondati dagli agenti.

Grazie a questa complessa indagine, la Polizia di Stato in poco piu’ di due mesi e’ inoltre riuscita ad identificare piu’ di una ventina di pusher, per lo piu’ cittadini nigeriani e marocchini di eta’ compresa tra i 20 e i 42 anni.

I vari riscontri hanno fatto infine emergere un’attivita’ delittuosa stabile, sistematica e continuativa, tanto che in due mesi sono state accertate piu’ di 200 cessioni di stupefacente, con una proiezione di diverse migliaia l’anno ed un conseguente enorme giro d’affari. Gli arrestati si trovano ora al carcere fiorentino di Sollicciano.

Nigeriani e marocchini. Finti profughi e clandestini.




2 pensieri su “Arrestati 26 spacciatori a Firenze: tutti immigrati”

Lascia un commento