La ruspa di Salvini si abbatte su altri 5 mega centri profughi

Condividi!

La mangiatoia è chiusa:

Svuotato centro Castelnuovo, partito ultimo bus immigrati: coop in lacrime – VIDEO

Per il ministro dell’Interno, si tratta di un risparmio di 6 milioni di euro:

Castelnuovo, lo scandalo del centro: 1 operatore ogni 5 immigrati

“Li hanno caricati come pacchi sugli autobus, senza precisare la destinazione”, ha protestato il portavoce della cooperativa sociale Auxilium, del resto, per lui, erano pacchi molto preziosi. Pacchi da 6 milioni di euro.

E Salvini, dopo Bagnoli e Cona al nord, va avanti come un treno nella chiusura dei maxi centri come quello di Castelnuovo. Il prossimo sarà quello degli stupri e degli assassinii, a Mineo, Sicilia, o quello gestito dalla mafia nigeriana di Borgo Mezzanone:

“Siamo arrivati a fare una scelta: se rinnovare il contratto di affitto, oppure liberare altre strutture nel Lazio – ha spiegato Salvini a Radio Anch’io – questo è il ragionamento che fa un buon ministro, chiudere una struttura sovradimensionata, risparmiando i 6 milioni di affitto e gestione annua”.




Un pensiero su “La ruspa di Salvini si abbatte su altri 5 mega centri profughi”

Lascia un commento