Generale italiano accusa la Francia: “Il caos nel Mediterraneo colpa loro”

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Il generale Franco Angioni, già comandante del contingente italiano nell’operazione “Libano 2” e tra i massimi esperti dei geopolitica, attacca la Francia per il caos Libia di questi ultimi anni: “L’Europa e in particolare la Francia hanno certamente delle colpe. Eliminare un dittatore come Gheddafi può sembrare un fatto positivo in linea di principio” spiega Angioni. “Ma dopo aver eliminato un dittatore bisogna capire chi ne prende il posto. Al suo posto potrebbe arrivare un nuovo dittatore o, ancora peggio, crearsi il caos. La Francia è colpevole di aver eliminato una gestione sì dittatoriale ma che allo stesso tempo garantiva ordine”.

Non c’è dubbio. Il vero crimine del deep state francese è stato l’assassinio di Gheddafi. Ma lì c’erano interessi inconfessabili.




Lascia un commento