Poliziotti insultati e picchiati da due immigrati in metro: finiscono all’ospedale

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA

Tutto è iniziato intorno alle 11.10 del mattino quando un uomo si era presentato al gabbiotto della stazione denunciando di essere stato derubato del telefono da due immigrati, mentre si trovava sulle scale mobili. La vittima ha fornito la descrizione dettagliata dei due, subito diramata a tutte le pattuglie della Polmetro in servizio.

Intorno alle 12.20 due poliziotti della Polmetro hanno individuato e fermato nel mezzanino della M3 di Centrale due immigrati simili alla descrizione fornita dalla vittima. Appena gli investigatori hanno chiesto loro di mostrare i documenti i due li hanno insultati e minacciati e pochi istanti dopo hanno tentato di scappare. È nato un breve inseguimento al termine del quale, dopo un parapiglia, è stato fermato il 44enne algerino, mentre il complice è riuscito a fuggire.

L’immigrato è stato ammanettato e arrestato con le accuse di resistenza a pubblico, violenza e minacce a pubblico ufficiale. Non solo: è indagato, ma in stato di libertà, anche per furto aggravato. I due poliziotti, invece, sono dovuti ricorrere alle cure del pronto soccorso.

L’immagine in alto riguarda un fatto simile avvenuto sempre nella metro di Milano questa Estate.




Lascia un commento