Tunisino morto legato, Salvini: “Agenti hanno fatto bene”

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Lo afferma Matteo Salvini, intervenendo sulla ridicola polemica sul delinquente tunisino:

Delinquente tunisino muore durante arresto, sinistraglia protesta: “Aveva mani e piedi legati”

“Totale e pieno sostegno ai poliziotti che a Empoli sono stati aggrediti, malmenati, morsi – dice il leader della Lega – Purtroppo un tunisino con precedenti penali, fermato dopo aver usato banconote false, è stato colto da arresto cardiaco nonostante gli immediati soccorsi medici. Tragica fatalità. Però se un soggetto violento viene ammanettato penso che la polizia faccia solo il suo dovere”.

Beh, tragica…tanto escono ed entrano dalle carceri.

Il tunisino era conosciuto alle forze dell’ordine anche per resistenza a pubblico ufficiale.

“Torniamo ancora una volta a ribadire quanto sia essenziale la dotazione di taser e telecamere per gli uomini in divisa operativi su strada. Sono strumenti necessari per la tutela e la trasparenza”, dice Stefano Paoloni, segretario generale del Sindacato autonomo di polizia. La sperimentazione della pistola elettrica, partita in Italia, non avrebbe coinvolto ancora Empoli dove non ci sono taser in dotazione. “Con il taser, soggetti che danno in escandescenze, possono essere bloccati evitando il contatto fisico – spiega Paoloni – Con questo strumento non letale che chiediamo a gran voce, si tutela sia il poliziotto che il fermato”.




Un pensiero su “Tunisino morto legato, Salvini: “Agenti hanno fatto bene””

Lascia un commento