Pd vieta visita Bolsonaro a città dei suoi nonni

Condividi!

Bolsonaro, uno dei tanti brasiliani di origini italiane, e oggi presidente, l’uomo che ha consegnato il terrorista rosso Battisti all’Italia, ha espresso il desiderio di visitare la città dei suoi padri, la ‘sua’ città. Il sindaco Pd lo ha ‘vietato’: come se fosse lui a decidere.

#Editoriale #CeccoACenaVisita di Bolsonaro a Lucca, Tambellini ha perso il senso della misuradi #AldoGrandihttps://goo.gl/5jgjXq

Posted by La Gazzetta di Lucca on Thursday, January 17, 2019

Quando abbiamo letto la dichiarazione del sindaco Alessandro Tambellini inviataci dal solerte addetto stampa Jacopo Lazzareschi Cervelli, non ci volevamo credere. Un capo di Stato di origini lucchesi manifesta il desiderio di tornare nella sua città per una visita e il primo cittadino, eletto soltanto dal 23 per cento o giù di lì degli aventi diritto, si permette di manifestare il proprio disappunto avvertendo, addirittura, il bisogno di spiegare e, poi, ribadire una seconda volta, che la propria posizione politica e quella del suo comune sono distanti anni luce dalle idee politiche di Jair Bolsonaro. Onestamente, in fatto di ospitalità, il nostro amato sindaco avrebbe qualcosa da imparare. Forse Tambellini non ha letto o non ha gradito la notizia dell’arresto, dopo 37 anni di latitanza, di un assassino ed ex terrorista – Cesare Battisti – che è stato possibile catturare solo per l’intervento del presidente del Brasile che aveva promesso – e ha mantenuto – di restituire Battisti all’Italia. Noi crediamo che la presa di posizione di Alessandro Tambellini, inoltre, non tenga conto che il comune da lui amministrato è anche lo stesso comune dove vivono decine di migliaia di lucchesi che la pensano diversamente e che non hanno alcun motivo per distinguersi dall’illustre ospite in arrivo. Il sindaco l’ha fatta fuori dal vaso, innanzitutto, perché non è il padrone della città e, se il presidente di un paese come il Brasile dove vivono migliaia di persone lucchesi di origine manifesta un desiderio, legittimo, dovrebbe esserne contento e non, invece, fargli capire che non è persona gradita per le idee politiche che rappresenta.

#PoliticaBolsonaro a Lucca, Lega: "Se Tambellini non lo vuole, è un problema suo"https://goo.gl/hMavw3

Posted by La Gazzetta di Lucca on Thursday, January 17, 2019

#PoliticaBarsanti (CasaPound): "La sinistra è contro Bolsonaro perché ha consegnato Battisti?"https://goo.gl/wWdqDJ

Posted by La Gazzetta di Lucca on Thursday, January 17, 2019




Lascia un commento