Roma, nuovo sgombero per i trafficanti umanitari Baobab

Condividi!

Questi attirano degrado come la merda le mosche. E’ una legge fisica. Le città non sono accampamenti. Le tendopoli non sono la soluzione: gli italiani devono andare negli hotel dove oggi vivono i finti profughi, e i vostri clandestini, visto che in Italia non si possono mantenere, non devono vivere per strada, devono tornare a casa. In Africa, non si muore di freddo. E loro non morivano nemmeno di fame, viste le cifre per farsi traghettare.

Loro invece gestiscono questo osceno mercato delle tende, dove poi vengono stuprate donne predate dai loro ospiti, e si lamentano se li sgomberano:

+++POLIZIA A PIAZZALE SPADOLINI, CON BUS PER PORTARE CHI DORME LÌ, IN VIA PATINI.AMA BUTTA LE COPERTE, MENTRE SONO…

Posted by Baobab Experience on Wednesday, January 16, 2019

“Polizia stamani in piazzale Spadolini – si lamentano i trafficanti umanitari di Baobab experience – Bus per portare via chi dorme lì in via Patini. Ama butta le coperte. Non ci fanno avvicinare. Stiamo cercando di capire in quanti saranno portati all’ufficio immigrazione. Viviamo la pagina più vergognosa di questo Paese dal fascismo ad oggi”. Quella di stamani è stata “un’operazione controllo straordinario”: in 18 sono stati portati all’Ufficio immigrazione della Questura perché trovati senza documento d’identità. La loro posizione, secondo quanto si è appreso, è ora al vaglio.

La pacchia è finita. Roma non può essere il parco dei divertimenti di radical chic affetti da buonismo conclamato. Case agli italiani e immigrati che vivono per strada a casa loro: questa è la soluzione, non bivacchi con coperte potenzialmente infette dove vengono stuprate ignare passanti.




Lascia un commento