Capotreno osa chiedere biglietto: picchiato da immigrato

Condividi!

Un capotreno in servizio sul convoglio della ferrovia regionale Eav della linea Napoli-Piedimonte Matese (Caserta), è stato aggredito questa mattina da un giovane immigrato, cui il dipendente aveva osato chiedere il biglietto.

VERIFICA LA NOTIZIA

L’immigrato è stato poi fermato e arrestato da uomini delle forze dell’ordine che erano sul convoglio per raggiungere il posto di lavoro. Il fatto è avvenuto intorno alle 6.40 tra le stazioni casertane di Maddaloni e Cancello.

Il migranti, alla richiesta di esibire il tagliando, ha dato in escandescenza aggredendo prima verbalmente il capotreno, poi sferrandogli un pugno in faccia. Alla scena hanno assistito un carabiniere, un poliziotto e un finanziere che dovevano raggiungere Napoli, che sono immediatamente intervenuti bloccando l’aggressore. Alla stazione di Cancello il migrante è stato fatto scendere ed è stato preso in consegna dai poliziotti della Polfer.

Chissà che ne pensa la signora Coppola:

Napoli, premiata Coppola: paladina immigrati




Lascia un commento