Reggio, Questore si rifiuta di sgomberare fabbrica dello spaccio: “Sarebbe invasivo”

Condividi!

A Reggio, nella struttura detta ‘ex-Reggiane’, vivono occupando gruppi di abusivi e clandestini africani.

VERIFICA LA NOTIZIA

Solo l’altro giorno, è stato individuato uno stupratore seriale che si nascondeva proprio lì, tra i suoi.

Rubano corrente, che pagate voi:

Ex Reggiane, cavi come liane e allacci pericolosi per accendere luci e stufette dei senzatettoLEGGI L'ARTICOLO –> http://bit.ly/2FmCXvJ

Posted by Gazzetta di Reggio on Wednesday, January 9, 2019

Ma nonostante sia un covo di degrado: «L’ipotesi di uno sgombero totale delle ex Reggiane, con intervento massiccio delle forze dell’ordine, è stato ipotizzato in sede di Comitato provinciale di ordine e sicurezza pubblica e subito scartato. Io mi sono dichiarato contrario: un intervento così invasivo creerebbe altri problemi».

Questo dice il questore Antonio Sbordone, intervenuto sul caso ex Reggiane, dopo gli ennesimi casi di risse, accoltellanti, tentati omicidi e stupri.

Sarebbe ‘invasivo’. Questo fa il questore. Salvini, hai sentito?

Le zone occupate devono essere sgomberate, liberate ‘palmo a palmo’, disse il ministro. Ma per il questore sarebbe ‘invasivo’.




Lascia un commento