Licenziata perché esorta a sparare ai clandestini

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Il sindaco di Imperia, Claudio Scajola, ha annunciato un provvedimento disciplinare, con sospensione cautelare dal servizio per 30 giorni, nei confronti di un’educatrice comunale che su Facebook, commentando un post con la “Aprite i porti” ha scritto “Sparate”.

Per poi replicare ai buonisti che la criticavano: “Non tappatevi gli occhi di fronte alla realtà… il buonismo è ormai fuori luogo”.

“L’amministrazione comunale – ha dichiarato il Scajola – si dissocia totalmente dal contenuto dei commenti circolati in rete e stigmatizza tale comportamento. Al di là del caso di specie, l’invito che rivolgo a tutti i cittadini è di prestare la massima attenzione all’utilizzo delle parole sui social, che possono essere pietre. È necessario sostenere una comunità che discute e si confronta civilmente, evitando che sia avvelenata dall’astio e dalla rabbia”.

Ora ti tolgono il lavoro per un’esortazione su facebook ma non per una grande casa al Colosseo.




Lascia un commento