Decreto Salvini: 400 sindaci firmano lettera di sostegno

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Oltre 400 sindaci da tutta Italia hanno firmato una lettera a sostegno del Decreto Salvini, quattro le città capoluogo di Regione (Genova, L’Aquila, Trieste e Venezia con i primi cittadini Dipiazza e Brugnaro), 25 i capoluogghi di provincia (Alessandria, Andria, Arezzo, Ascoli Piceno, Chieti, Como, Frosinone, Grosseto, La Spezia, Massa, Monza, Novara, Piacenza, Pisa, Pistoia, Pordenone, Savona, Siena, Terni, Treviso, Urbino, Verona, Vicenza, Viterbo, Udine).

L’iniziativa, coordinata dal delegato alla Finanza locale dell’Anci Guido Castelli, sindaco di Ascoli Piceno insieme ad Alessandro Canelli, sindaco di Novara e membro della Conferenza Stato Città, è stata sostenuta dai vice presidenti Anci, e ha visto l’adesione di sindaci di diversi schieramenti politici, non solo di destra, che oltre ad essere a sostegno del provvedimento chiedono al presidente Anci, il PD Antonio Decaro, di poterne discutere nei massimi organismi dirigenti dell’Associazione. Recependo la richiesta il presidente Anci ha convocato per domani a Roma il direttivo dell’associazione.

Quindi, al momento abbiamo una cinquantina di sindaci contrari, tra i quali un paio che hanno annunciato misure illegali (Orlando è stato ignorato dalla sua Anagrafe), e oltre 400 a favore. Tutti gli altri, ci sono oltre 8mila comuni in Italia, applica la legge normalmente. Come è normale che sia.




Lascia un commento