Papà italiano dorme in auto, è troppo povero: pensano a immigrati

Condividi!

A Loreto, provincia di Ancona, c’è un papà divorziato che vive in auto. E non è un caso isolato.

L’uomo, un sessantenne, è da più di tre anni gira tra la provincia di Ancona e quella di Macerata con la sua utilitaria: dove dorme, riparandosi nei parcheggi pubblici.

Lui, come tanti altri, è ridotto così per mantenere fede al sostentamento della figlia, ancora minorenne, pur avendo perso il suo impiego.

Intanto, il sindaco Pd di Ancona non vuole applicare la legge Salvini: perché ‘troppi’ nigeriani uscirebbero dagli hotel dell’accoglienza.

Ora, quattro volontari, che hanno preferito rimanere anonimi, gli hanno pagato una camera in un hotel di Loreto. Dove potrà riposarsi per venti giorni.

Intanto si sente parlare di ‘corridoi umanitari’, i vescovi blaterano di accoglienza:

E Conte di ‘famiglie da portare in Italia’: ci sono famiglie italiane che vivono in auto, premier fantoccio. Dillo ai tuoi amichetti di Sant’Egidio.




Lascia un commento