Prato, Messa Epifania ‘riservata’ agli immigrati

Condividi!

Una messa multietnica animata dalle cosiddetta comunità cattoliche straniere.

VERIFICA LA NOTIZIA

A loro è stata praticamente riservata, come da “tradizione”, oggi 6 gennaio a Prato per la festa dei popoli organizzata in occasione dell’Epifania.

Nel pomeriggio, alle ore 15, in cattedrale il vescovo di Prato Franco Agostinelli ha presieduto la messa alla presenza delle comunità di immigrati.

“Questo ritrovarsi il 6 gennaio è il modo migliore per ricordare alla città che siamo tutti figli di Dio – spiega Santino Brunetti, vicario episcopale per i migranti – ed è sempre una occasione di gioia vivere questo momento di fraternità con il Vescovo”.

Al termine della celebrazione il vescovo si è spostato sul sagrato della cattedrale per il bacio alla statua di Gesù bambino e la benedizione dei bambini presenti in piazza.

Durante il momento di festa c’è stata anche la conclusione di ‘Presepiando al catechismo’ e sono stati proclamati i primi tre classificati del concorso per il miglior presepe dei migranti realizzato dai bambini delle parrocchie pratesi:

Prato, Vescovo impone ai bimbi i ‘presepi dei migranti’

Le alte gerarchie della Chiesa sono sempre più nemiche del popolo.




Lascia un commento