Befana, Vescovo distribuisce giocattoli: esclusi bimbi italiani

Condividi!

Oggi, domenica 6 gennaio, nella basilica di Santa Restituta, a Napoli, si svolgerà la Befana dei migranti. Avete letto bene, l’ennesima manifestazione di odio razzista verso gli italiani, addirittura i bambini, concepita da quel che resta della Chiesa.

VERIFICA LA NOTIZIA

Come è ormai triste tradizione annuale, il cardinale arcivescovo Crescenzio Sepe aprirà la distribuzione dei giocattoli per i bambini: ma solo per i figli degli immigrati.

La giornata razzista è come sempre organizzata dal presidente provinciale di Mcl Movimento cristiano lavoratori, Michele Cutolo.

Ben 500 piccoli immigrati sono i destinatari dei regali. Niente italiani. E’ noto che Napoli è una città ricca senza bambini italiani poveri.




8 pensieri su “Befana, Vescovo distribuisce giocattoli: esclusi bimbi italiani”

  1. Acqua Effervescente Naturale Cutolo Rionero….(Rionero africano)……

    ….cioè il fiume fognario che scarica ormai da tempo i suoi efflussi tossici e fetenti in europa….

    Per chi non vuole chinarsi a leccarla come cani e gatti…..
    ..è a disposizione quella imbottigliata (dopo supplementare pagamento, ovvio)

  2. Il cardinale distribuisce giocazzoli acquistati per mezzo dei fedeli leccapirla….

    …ma da restituire con gli interessi, ovvio che ciò avvenga nella apposita basilica di Santa Restituita (& Retribuita)…

    Il loro dio….è un dio distinto……e si distingue eccome…

  3. Allison…..nelle loro casse devi pisciare e defecare….

    ….se proprio vuoi infilare monete….infilaci quelle al ”cioccolato” che trovi in terra nelle strade di campagna , dopo il passaggio delle greggi (che pare loro apprezzino molto….le greggi di fedeli)

  4. Littorius……Adesso invece ci sono le vecchie che sperano ancora nella ”scopa”…..accogliendo in casa gorilla vagamente antropomorfi…sperando di soddisfare gli ”ultimi desideri repressi” con personali ”sabba”….ed apparendo altruiste si fanno pure fotografare con la loro dentiera lucidata con riflessi marroni……

    …ma spesso gli và male…perchè in quelle condizioni (specie mentali), è troppo tardi per molte cose ormai….

Lascia un commento