Roma: senzatetto italiani lasciati fuori dal Vaticano

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Ancora ipocrisie dal Vaticano. Con l’arrivo del gelo l’Elemosineria vaticana ha infatti intensificato gli sforzi a favore di chi vive in strada, purché se ne stia fuori dalle mura vaticane.

E’ stata aumentata la distribuzione dei sacchi a pelo: ne sono stati consegnati molti, più resistenti alle bassissime temperature, a quanti ne hanno fatto richiesta. Ma niente accoglienza in Vaticano.

È stato anche incrementato il numero dei letti a disposizione dei senzatetto che si rivolgono al dormitorio Dono di misericordia di via dei Penitenzieri che, nemmeno a dirlo, è fuori dalle mura del regno di Bergoglio.
C’è poi la distribuzione di pasti caldi alla sera per oltre 250 persone, che l’Elemosineria – riferisce l’Osservatore Romano – cura nella cucina allestita nei locali della chiesa di Santa Maria Immacolata all’Esquilino, di cui è titolare il cardinale elemosiniere Konrad Krajewski. Non vengono dimenticati nemmeno i cani, che spesso sono gli unici amici dei senzatetto con un programma di visite gratuite dei veterinari.

Tutto molto bello. Ma in Vaticano non entrano: abbatti quel muro Bergoglio!




2 pensieri su “Roma: senzatetto italiani lasciati fuori dal Vaticano”

Lascia un commento