Ospita migrante: anziana massacrata in casa sua

Condividi!

Una pensionata bolognese di 88 anni ha avuto la brillante idea di ospitare un migrante in casa sua: è finita in ospedale con il naso fratturato e 20 giorni di prognosi.

VERIFICA LA NOTIZIA

Il tutto dopo avere subito un violento pestaggio la notte di Capodanno nell’abitazione dove vive alla periferia di Bologna.

A massacrarla il 38enne immigrato che da qualche tempo abita con l’anziana e con suo figlio.

Verso le 4 della notte di San Silvestro l’ospite ha dato in escandescenze e aggredito l’anziana. I militari del nucleo radiomobile, chiamati da alcuni vicini che avevano sentito grida e rumore provenire dall’appartamento, hanno dovuto utilizzare lo spray al peperoncino in dotazione per immobilizzare il 38enne, che non era ubriaco ma si trovava in uno stato di forte alterazione psicofisica.

Poi l’hanno portato in ospedale e ricoverato in psichiatria con un trattamento sanitario obbligatorio. E’ stato denunciato per lesioni personali all’anziana e resistenza a pubblico ufficiale.

Ma un TSO sarebbe necessario anche per il figlio dell’88enne. E per tutti quei politici e religiosi che l’avranno convinto a questo passo. A meno che il passo non fosse di natura più prosaica.

Nella foto un’altra vittima del buonismo.




3 pensieri su “Ospita migrante: anziana massacrata in casa sua”

  1. ……giusto ml76…il gorilla è un gorilla….
    ….ma è anche inutile recuperare vecchiarde bavose irrimediabilmente scimunite….

    ….dico ieìrrimediabilmente pechè in 5 anni di schifo, persino vecchie deficenti come questa dovrebbe aver compreso….se questo non accade….allora non rimane che la clinica del professor Birkermaier che sarebbe anche a questo punto inutile…..quindi…fuori definitivamente dalle palle l’idiozia

Lascia un commento