Migranti prendono a manganellate ragazzino italiano

Condividi!
VERIFICA LA NOTIZIA

Il più grande, M.L., ha 21 anni ed è di Padova. In mezzo ci sta S.M., moldavo di 19 anni. Il più giovane, J.R., albanese senza fissa dimora, è appena maggiorenne. Cosa li accomuna? La denuncia per lesioni aggravate da futili motivi e porto di oggetti atti ad offendere.

I tre giovani sono stati denunciati dai carabinieri di Sarmeola (comandati dal luogotenente Andrea Pitocchi) in seguito alle indagini avviati dopo un’aggressione avvenuta il 25 novembre all’esterno della discoteca Extra Extra a Padova, nel quartiere Brusegana. In quell’occasione, infatti, i tre si sono scagliati contro un 18enne di Selvazzano Dentro, aggredendolo con un manganello telescopico e procurandogli lesioni guaribili in 20 giorni. I tre ragazzi sono soggetti già noti ai militari dell’Arma.

Insomma, due immigrati e uno del quale si sa solo che risiede a Padova, hanno preso un italiano a manganellate.

A parti rovesciate, sarebbe scattata un’oscena propaganda sul ‘razzismo’.




Lascia un commento