Questore: “Prato rifugio di criminali grazie a immigrati”

Condividi!

Prato si conferma “ottimo rifugio”, dice il questore, di criminali che vivono principalmente di furti, scippi, rapine e di spaccio di droga e che “qui trovano ospitalità a causa di tanti luoghi degradati e della presenza di numerose etnie”.

VERIFICA LA NOTIZIA

L’allarme lanciato nel corso della conferenza stampa di fine anno sull’attività della polizia. Più arresti e meno denunce, triplicato il numero degli immigrati accompagnati ai Centri di permanenza e rimpatrio e quello dei fogli di via (inutili).

Salvini manda i rinforzi.
Il 2019 si aprirà subito con buone notizie per la questura: a febbraio arriveranno undici nuovi poliziotti (9 in più rispetto agli attuali e due avvicendamenti) che si aggiungeranno a quelli di prima nomina entrati in servizio nelle scorse settimane.




Un pensiero su “Questore: “Prato rifugio di criminali grazie a immigrati””

Lascia un commento