Meno maschi africani, vescovo sbotta: “Come puoi brandire il Vangelo”

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
«Come posso brandire il vangelo, il presepe ed il crocifisso e poi buttare fuori profughi ed immigrati? Il nostro è diventato un Natale ‘appezzottatò, che si festeggia senza il festeggiato, un Natale strumentalizzato da certa propaganda politica che si serve dei simboli cristiani per strumentalizzarli ipocritamente, brandendoli come spada contro gli altri».

Questo il delirante e ipocrita messaggio del vescovo di Acerra (Napoli), monsignor Antonio Di Donna, ai fedeli presenti in Duomo durante la Messa di Natale.

I vescovi hanno fatto a gare durante la messa di questo Natale per sfogare la loro rabbia per la fine della pacchia: meno soldi e meno maschi africani, un terribile Natale per loro.

E sono anche ipocriti: abbiate il coraggio di fare nomi e cognomi ed evitare questi messaggi trasversali in stile mafioso.

Parafrasando il vescovo, come può, chi vive nel lusso, mantenuto dai contribuenti, parlare di poveri?

E’ lui:

Nigeriano sfascia le auto e il vescovo lo difende: pioggia di insulti sui social




2 pensieri su “Meno maschi africani, vescovo sbotta: “Come puoi brandire il Vangelo””

  1. Molto bene! Questi tripputi manipolatori delle menti letargiche tuttora in circolazione, con la loro furiosa e bavosa arroganza stanno assottigliando inesorabilmente la residua clientela, esattamente come i loro compari buonisti e sinistronzi.
    E come i loro compari sono tanto pieni, anzi gonfi, di sé da non rendersi conto che le loro cornacchiate non fanno altro che aumentare in modo esponenziale l’insofferenza della preponderante maggioranza degli Italiani, che ormai di loro se ne fotte.
    Ottimo e abbondante, tutto sanissimo grasso che cola!

Lascia un commento