Immigrata si era inventato stupro sulla spiaggia

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Fu sottoposto a fermo con l’accusa di aver violentato un’immigrata sudamericana di 17 anni sulla spiaggia Lido Paradiso di Castellaneta Marina (Taranto), ma per il tribunale ‘il fatto non sussiste’.

E’ stato assolto con formula piena, dopo aver trascorso quasi quattro mesi in carcere, il 31enne marocchino Mohamed Chajar.

Nel corso del processo sono emerse contraddizioni nelle dichiarazioni della 17enne e del suo fidanzato che ora rischiano a loro volta l’incriminazione rispettivamente per calunnia e falsa testimonianza.




Lascia un commento