Profugo spinge donna sotto auto: magistrato lo libera

Condividi!

Spinta sotto un’auto in transito da un immigrato. E’ accaduto ieri intorno alle 13,40 a Firenze. Vittima una donna di 57 anni che ha riportato la frattura di una spalla.

VERIFICA LA NOTIZIA

L’autore del gesto è un 31enne somalo, accusato anche da un testimone, arrestato dalla polizia subito intervenuta.

Ma il pm di turno ha disposto che l’immigrato fosse rimesso in libertà per l’assenza del requisito della quasi flagranza di reato. Se spari ad un ladro lo devi prima avvisare, se ti fai lanciare sotto un’auto da un migrante devi ricordarti di riprendere la scena. Non basta nemmeno un testimone.

Secondo il racconto del testimone, la donna era ferma sul ciglio della strada, in attesa del verde a un passaggio pedonale, quando senza motivo il 31enne l’ha spinta facendola rovinare in strada dove poi è stata investita. Il somalo, senza fissa dimora e clandestini in Italia, è stato trattenuto sul posto dallo stesso teste, con l’aiuto di altri passanti, fino all’arrivo della polizia. La donna, che ha detto di non sapere chi l’avesse spinta, sarà operata per una frattura dell’omero.

Quindi, clandestino che lancia una donna sotto un’auto il pm lo libera.

Il 31enne, incensurato, irregolare in Italia dopo che gli era scaduto il permesso di soggiorno per asilo politico, dopo un primo arresto adesso è di nuovo in libertà.




2 pensieri su “Profugo spinge donna sotto auto: magistrato lo libera”

Lascia un commento