Nigeriani, doppia rivolta: armati di bastoni attaccano militari contro rimpatrio

Condividi!

Due rivolte nelle stesse ore: inutile negare la regia della mafia nigeriana per quanto accaduto a Bari e Potenza.

VERIFICA LA NOTIZIA

A Bari:

Nigeriani in rivolta incendiano CPR per non farsi espellere

E rivolta anche nel Centro di permanenza per il rimpatrio di Palazzo San Gevasio (Potenza), la Polizia – che era sul posto per prelevare e accompagnare sei cittadini nigeriani nel Cpr di Ponte Galeria di Roma per il rimpatrio – ha arrestato due nigeriani, uno di 38 anni e l’altro di 23.

La rivolta ha coinvolto altre 10-15 clandestini: gli ospiti del Cpr sono saliti sul tetto da cui hanno lanciato diversi oggetti contro gli agenti. In particolare, i due arrestati hanno aggredito con bastoni i poliziotti e distrutto i vetri delle finestre della struttura. Sono stati sfasciati anche il faro dell’impianto di illuminazione e il gabbiotto di stazionamento.

Urge una militarizzazione dei rimpatri.




Un pensiero su “Nigeriani, doppia rivolta: armati di bastoni attaccano militari contro rimpatrio”

Lascia un commento