Boldrini contestata in aereo: “Vergogna, prima gli italiani”

Condividi!

Laura Boldrini contestata in aeroporto a Milano.

“Vergognati, prima gli italiani”, le hanno urlato.

Poi, una volta salita sull’aereo, un uomo ha continuato a contestarla, “Vergogna”, le avrebbe gridato.

A riportare la notizia è uno dei tanti membri (in tutti i sensi) dello staff di Laura Boldrini: “Le ha urlato contro con rabbia e cattiveria “Vergognati”, prima gli italiani, prima gli italiani. Si è chinato su di lei continuando a gridare. Io ero tre file più indietro e ho fatto un balzo in avanti per farle da scudo”, ha raccontato il portavoce Flavio Alivernini

Che poi, non si capisce perché, ha messo di mezzo Matteo Salvini: “C’è chi lancia gli slogan #PrimaGliItaliani e fa le campagne social con le facce dei nemici da colpire, che magari riescono pure nell’intento di portare qualche persona di più in piazza in un Paese rabbioso e rancoroso che non vede l’ora di prendersela con qualcuno. Ma se il risultato poi è che gli avversari politici vengono aggrediti davvero? Il Ministro dell’Interno ha più paura di deludere i suoi o che a qualcuno venga fatto del male in nome dei suoi slogan?”.

Prima gli italiani, vergogna, prima gli italianiUn tizio sulla sessantina, paonazzo e schiumante di rabbia ha…

Posted by Flavio Alivernini on Saturday, December 15, 2018

“Vergogna” è l’urlo che tutti gli italiani sani di mente vorrebbero gridare in faccia a Boldrini. E non è un’aggressione. Poi, ovviamente, è meglio ignorarla: non conta più un cazzo. Non ha mai contato un cazzo.




Un pensiero su “Boldrini contestata in aereo: “Vergogna, prima gli italiani””

Lascia un commento