«Abbiamo tentato di abortire 23 volte»: denunciate 2 sindacaliste Cgil

Condividi!

Due sindacaliste della Cgil indagate dalla Procura di Venezia per diffamazione aggravata dopo le false accuse di ostacolo a interrompere la gravidanza contro il Servizio sanitario locale veneto.

VERIFICA LA NOTIZIA

A entrambe è stata notificata la conclusione delle indagini preliminari, assieme all’avviso di garanzia.

Gli accertamenti, partiti dalla denuncia di una delle due, supportata dalla complice, di aver tentato invano di abortire in 23 strutture ospedaliere sino all’intervento della Cgil, hanno verificato che la denuncia era falsa.

Secondo la Procura, «la prestazione di interruzione della gravidanza fornita e garantita dal Servizio Sanitario è stata pienamente rispettosa dei tempi previsti dalla legge» ed è intervenuta senza alcuna interposizione della Cgil. Ritenendo di aver subito un grave danno d’immagine dall’azione delle due sindacaliste, la Regione del Veneto si riserva di costituirsi parte civile nell’ambito del procedimento.

Ma al di là di queste due, il fatto che uccidere bambini sia un diritto, la dice lunga sul degrado della nostra civiltà. E solitamente, chi difende questo ‘diritto’ sono gli stessi che poi scassano la minchia se affoga un clandestino.




Un pensiero su “«Abbiamo tentato di abortire 23 volte»: denunciate 2 sindacaliste Cgil”

Lascia un commento