Attacco al Presepe: incendiato e vandalizzato

Condividi!

Il Presepe è sotto attacco in Italia. Come simbolo della nostra tradizione. Non solo viene vietato o degradato a rappresentazione ‘artistica’, viene anche distrutto.

VERIFICA LA NOTIZIA

A Loiano, Bologna, ‘ignoti’ hanno bruciato la capanna del presepe vivente, nella piazzetta della chiesa.

L’installazione di luci e addobbi non era ancora completata, ma in vista degli appuntamenti natalizi i preparativi di quella che é ormai è una vera tradizione erano partiti da qualche giorno. Stamattina, però, la brutta sorpresa: della capanna che doveva accogliere il presepe è rimasta solo la cenere.

E vicino Lodi, giovani hanno simulato un’orgia con le statue della Madonna e di San Giuseppe e con alcune pecorelle, una delle quali ha subito un danneggiamento. E poi hanno postato le immagini sui loro profili di Instagram.

Non ci è voluto molto, quindi, ai carabinieri, per risalire, senza ombra di dubbio, ai colpevoli, dopo la denuncia presentata alla stazione dell’Arma di Borghetto, dal neo sindaco leghista di Massalengo, Severino Serafini. Il fatto si è verificato nella notte tra sabato e domenica.

Ma si segnalano atti vi vandalismo un po’ da tutta Italia. I colpevoli sono sempre ignoti oppure non ne viene rivelata l’identità.




2 pensieri su “Attacco al Presepe: incendiato e vandalizzato”

Lascia un commento