Non si lascia stuprare sul treno: nigeriano la riempie di calci e pugni

Condividi!

Ha cercato di violentare una donna sul treno, e quando questa ha osato resistere e difendersi, si è scagliato contro di lei con calci e pugni.

VERIFICA LA NOTIZIA

E’ accaduto in Stazione di Milano Centrale, nei giorni scorsi (ma la notizia è stata divulgata solo l’11 dicembre).

L’immigrato è stato bloccato dalle forze dell’ordine e la donna ha denunciato che poco prima aveva preteso un rapporto sessuale a bordo del treno. All’ovvio e netto rifiuto da parte della donna ha aggredito con violenza e senza sosta la vittima fino all’arrivo in stazione.

Il migrante, un nigeriano di 28 anni, clandestino in Italia (probabilmente dopo la scadenza del permesso umanitario), è stato arrestato e la donna accompagnata in ospedale.




Lascia un commento