Moscovici: Francia può sforare, Italia no

Condividi!
VERIFICA LA NOTIZIA

Il commissario europeo agli affari
Economici e monetari, Moscovici, inter-
vistato dal “Parisien”, ritiene che un
eventuale sforamento, oltre il 3% del
rapporto tra deficit e Pil, dopo l’an-
nuncio delle misure del presidente
Macron per smorzare la rabbia dei Gilet
Gialli “può essere preso in considera-
zione”anche se in modo “limitato,tempo-
raneo ed eccezionale”.

Per Moscovici la situazione della Fran-
cia non può essere paragonata a quella
italiana.

E’ vero, le due situazioni non sono paragonabili. Noi abbiamo un avanzo primario, loro no. Loro hanno il popolo che dà fuoco alle città e noi no. Loro hanno i concittadini nordafricani che sparano sulla folla del Natale, noi (per ora) no.

Quindi, l’Italia per la Ue non può fare il 2,4% di deficit (che tra l’altro è tutto per gli interessi sul debito e non primario, come da immagine sotto), ma la Francia può fare il 3,4%, pur essendo in una situazione sociale estremamente peggiore della nostra: grazie alla presenza di una classe urbana di mantenuti, i figli degli immigrati delle banlieus.




3 pensieri su “Moscovici: Francia può sforare, Italia no”

    1. Ascari, lei ha perfettamente ragione e personalmente non ho dubbi che Salvini e la Lega, se fosse dipeso solo da loro, non avrebbero avuto remore a varare una finanziaria che sforasse senza problemi il 3%.
      Purtroppo non possiamo dimenticarci che questo governo è per metà composto dai molli 5stelle che ne sono maggioranza.
      E Di Maio, tanto per dimostrare da che parte sia sempre stato, la prima cosa che ha fatto ad urne chiuse è stata una bella dichiarazione pubblica in cui ha rassicurato i mercati. Non dobbiamo scordarcelo.
      Senza contare che abbiamo un presidente della repubblica asservito all’UE ed un’opinione pubblica che purtroppo non è ancora sufficientemente antieuropeista da sostenere Salvini fino ad una rottura con Bruxelles.

Lascia un commento