Firenze, turiste massacrate di botte per rapina

Condividi!

Picchiate con calci e pugni da un rapinatore che le ha aggredite per portarle via le borse. Vittime dell’episodio, avvenuto stamani intorno alle 6 in via dei Cimatori a Firenze, due turiste statunitensi di 28 e 29 anni. Le due, una delle quali è stata anche colpita in testa con una bottiglia, sono state medicate al pronto soccorso.

Il rapinatore è riuscito a far perdere le proprie tracce prima dell’arrivo della polizia, portando via il telefono di una delle turiste.

VERIFICA LA NOTIZIA

Le due, originarie del Texas, dopo una notte nei locali, all’alba avevano deciso di attraversare il centro a piedi per rientrare in albergo. Errore. Il delinquente si è avvicinato , iniziando a importunarle.

Nella speranza di allontanarlo gli hanno dato due dollari. Secondo errore.

Subito dopo ha iniziato a prenderle a calci e pugni tentando di prendere le borse. Poi ha colpito la 28enne in testa con una bottiglia di birra. Nonostante fosse finita a terra ha continuato a picchiarla colpendola con calci sul volto.

Solo l’arrivo di un passante l’ha messo in fuga. All’arrivo delle volanti le due turiste erano ancora a terra doloranti e in lacrime, circondate da alcuni passanti che stavano prestando loro soccorso. Al vaglio degli investigatori anche le immagini riprese dalle telecamere di sorveglianza della zona.

Si accettano scommesse.




Lascia un commento