Padre costretto ad uccidere il figlio drogato

Condividi!

Un padre di 72 anni ha ucciso il figlio
48enne, tossicodipendente, nel corso di
una lite in casa a Muggiò, in provincia
di Monza e Brianza.

L’anziano, secondo i primi accertamenti
dei carabinieri, avrebbe colpito il fi-
glio ripetutamente alla testa con un
oggetto. Poi ha chiamato il 112 e ha
confessato l’omicidio. L’anziano è sta-
to fermato.

VERIFICA LA NOTIZIA

Urge una imponente guerra alla droga. Che invece è stata sdoganata da una irresponsabile e demenziale campagna a livello mediatico.

Una guerra che è, prima di tutto, una guerra all’immigrazione: perché è con le migliaia di nigeriani e nordafricani traghettati dalla Libia che lo spaccio è diventato ormai capillare e i prezzi crollati, aumentando la diffusione.

Tragedie come questa sono l’onda lunga della criminale politica sugli sbarchi del PD.

Liberate quel pover’uomo e arrestate Renzi.




Lascia un commento