Decreto Salvini: prime denunce contro accattoni molesti

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
A Montichiari (Brescia) prime denunce per “accattonaggio molesto” (racket dell’elemosina) dopo che il decreto Salvini lo ha trasformato in reato: 5 nigeriani tutti di età compresa fra i 24 ed i 44 anni e presenti nel nostro Paese in qualità di richiedenti asilo, sono stati denunciati dalla polizia locale. Per loro si prospetta l’espulsione.

Gli agenti sono intervenuti per le segnalazioni giunte nelle da cittadini e commercianti esasperati dagli africani, che esigevano soldi.

Stati sequestrati ai richiedenti asilo circa 100 euro proventi del reato.

Oltre ai nigeriani nella rete dei controlli degli agenti sono finiti anche due zingari – un serbo ed un romeno – anche loro sorpresi a mendicare. Per questi ultimi due però, a differenza di quanto successo con gli africani, è stata elevata solamente la sanzione amministrativa prevista dal regolamento comunale.




Un pensiero su “Decreto Salvini: prime denunce contro accattoni molesti”

Lascia un commento