Veneto si rivolta all’islamizzazione: boom di Presepi

Condividi!

A Treviso il sindaco leghista Mario Conte istituisce una via dedicata interamente ai presepi con un percorso tra le chiese alla riscoperta della cristianità.

VERIFICA LA NOTIZIA

L’assessore leghista in Regione Donazzan approva: “instituire una via dedicata ai presepi per contrastare questo atteggiamento autolesionista che ci sta portando a perdere importanti riferimenti culturali e simboli identitari. Il successo poi ottenuto dal bando recentemente promosso dalla nostra Regione dimostra che la stragrande maggioranza dei Veneti non nega il presepe”.

Noi “avevamo previsto di finanziare un massimo di 184 domande – per finanziare i presepi nelle scuole ndr- ne sono giunte ben 500. Alla faccia dei laicisti che vorrebbero toglierci pure il nome di Gesù dalle canzoni del Natale”.

Sono state 546 scuole che hanno partecipato al bando indetto dall’ufficio scolastico regionale Veneto: 281 statali, 247 paritarie, e 18 di formazione professionale.

E’ una rivolta contro l’islamizzazione e la sostituzione etnica. Ma non basta: abroga i ricongiungimenti familiari, Salvini!

O il Califfato veneto sarà inevitabile.




Un pensiero su “Veneto si rivolta all’islamizzazione: boom di Presepi”

Lascia un commento