Più immigrati significa più crimini: i dati smentiscono i buonisti

Condividi!

La correlazione tra numero di immigrati e reati è evidente:

Il report #Eurostat pubblicato dalla Commissione #UE dimostra come il numero dei crimini nei Paesi sia proporzionale al…

Posted by Dama Sovranista on Wednesday, December 5, 2018

In fondo alla classifica troviamo tutti Paesi dell’Est (il comunismo ha fatto meno danni del consumismo) come Croazia, Ungheria, Polonia e Slovacchia. L’unico dato in controtendenza è quello della Bulgaria, ma questo caso è attribuibile, anche, all’alta presenza di zingari.

In alto, a parte la Bulgaria, troviamo tutti Paesi ad alta densità di immigrati: Paesi Bassi, Germania, Francia e Svezia.

L’Italia era sulla “buona” strada.




2 pensieri su “Più immigrati significa più crimini: i dati smentiscono i buonisti”

Lascia un commento