Global Compact, deputato: “Arresteranno chi contro immigrazione”

Condividi!

Il Global Compact delle Nazioni Unite sulla migrazione, vuole rendere l’immigrazione un diritto umano universale. A spese di chi la subisce: in pratica vuole legalizzare le invasioni con altri mezzi.

VERIFICA LA NOTIZIA

Non solo. Secondo il deputato europeo Marcel de Graaff, criminalizzerebbe le idee anti-immigrazione: “Vorrei esprimere alcune parole sul patto globale sulla migrazione. Il 10 e l’11 dicembre ci sarà un congresso internazionale a Marrakech, in Marocco. I paesi partecipanti sono pronti a firmare questo accordo e, sebbene questo accordo congiunto dicono non sia vincolante, è ancora inteso a realizzare un quadro giuridico entro il quale i paesi partecipanti si impegnano a costruire una nuova legislazione pro-immigrazione.

“Un elemento fondamentale di questo nuovo accordo è l’estensione della definizione di incitamento all’odio.

“L’accordo vuole criminalizzare il discorso sull’immigrazione. La critica all’immigrazione diventerà un reato penale.

“I media che danno spazio alle critiche sulla migrazione potranno essere chiusi.

“Questa è la legalizzazione della migrazione di massa.

“Sta dichiarando la migrazione come un diritto umano, quindi diventerà in effetti impossibile criticare la politica di accoglienza dei migranti senza essere a rischio di essere arrestato per incitamento all’odio”.

Patto Onu, Meluzzi: “Se approvato sarà fine popolo italiano”




3 pensieri su “Global Compact, deputato: “Arresteranno chi contro immigrazione””

  1. MINCHIA COME LA MERDA DI FACEBOOK INCITAMENTO ALL’ODIO ALLORA ARRESTATE 40000 MILIONI DI ITALIANI MENTRE I CLANDESTINI IMMIGRATI DEL CAZZO TITOLARI DI IMPUNITÀ A COMMETTERE REATI DI TUTTI I TIPI AVRANNO LA MEGLIO E L’ITALIANO A SUBIRE OK ANDIAMO BENE..

  2. Tutti gracidamenti di ‘Carneade’ de Graaff validi (forse) in caso di sottoscrizione del patto da parte ltaliana. Ma, grazie in primis al nostro splendido Matteo Salvini, così non sarà e la sana, civile, profumata e vantaggiosa marea sfrenata di intellettuali negri e similari risorse d’élite, provenienti da ovunque, se la godranno i buonistami delle altre nazioni.

Lascia un commento