Cliente aggredito da immigrato reagisce: lo acceca a sediate, indagato

Condividi!

Grave episodio di violenza, l’ennesimo, commesso da un immigrato fuori controllo all’interno di un locale pubblico, stavolta a Santarcangelo, Rimini.

All’interno dell’Autobar, al mattino presto, un magrebino armato di catena ha devastato il locale, distruggendo tutto quello che gli capitava sotto tiro e poi aggredito un cliente che stava tentando di fermarlo.

VERIFICA LA NOTIZIA

L’avventore del locale si è difeso come ha potuto, riuscendo ad infilzare l’occhio dell’extracomunitario con la gamba di una sedia, impugnata come arma improvvisata, per difendersi dalla furia maghrebina armata di catena. Negli Usa non lo fanno, perché i clienti tirano tutti fuori la pistola.

L’immigrato perderà quasi sicuramente la vista dall’occhio sinistro.

Il titolare dell’Autobar Stefano Lunedei racconta: “Saranno state le 7,40. Nel bar c’erano i due dipendenti, quando è arrivato il magrebino. L’avevamo visto altre volte, e aveva già dato dei problemi”. Pur non sembrando ubriaco, l’uomo ha dato in escandescenze fin da subito. “Aveva in mano la catena di una bicicletta, e ha cominciato a rompere tutto. Era proprio fuori di testa. Ha minacciato uno dei clienti e poi ha iniziato a colpirlo con quella catena”.

A quel punto, la vittima dell’aggressione ha potuto solo impugnare una sedia per difendersi.

Ignote le generalità del nordafricano, sprovvisto di documenti.

Il titolare dell’Autobar: “Con certa gente non ce la facciamo davvero più. I nostri locali sono aperti 24 ore su 24, e con un bar aperto tutta la notte entra di tutto. Questi non hanno paura di niente, e quando arrivano i carabinieri minacciano anche loro. In qualche modo dobbiamo tutelarci, non si può vivere nella paura.”

Ovviamente, l’italiano ora è indagato per lesioni gravi.




Un pensiero su “Cliente aggredito da immigrato reagisce: lo acceca a sediate, indagato”

  1. MA PORCA PUTTANA MALEDETTA DI UN CLANDESTINO IMMIGRATO SPAZZATURA RIFIUTO E FOGNATURA ADESSO LE DOVRANNO ASSEGNARE ANCHE UNA PENSIONE PER INVALIDITÀ MINCHIA MA SE MORIVA ERA ANCHE BUONO PORCO MAOMETTO

Lascia un commento